Poesie

Sguardi

Sguardi
che toccano l'anima,
occhi, senza memoria,
privati del presente e del passato.

Umanità perduta,
senza identità. Un fitto velo,
come tela di ragno,
ha avvolto la mente.

Come bambini smarriti,
in un oblio innocente.
Vagano sperduti,
in un labirinto senza uscita.

Orfani,
della mente e ell'anima
per una malattia crudele,
che cancella emozioni e sentimenti.

Ma basta una carezza,
un bacio, un tocco
leggero della mano
la voce dolce di una canzone
per accendere un sorriso

(Maria Silvia Rossi)